Arresto rom

Tutti i giorni dalla Pontina si recavano sull’Appia Antica per svaligiare  i bus turistici in un’area di sosta a pochi passi dalle catacombe di San Sebastiano. I carabinieri hanno arrestato una giovane coppia di nomadi residente nel campo rom di Castel Romano. I militari, da tempo sulle loro tracce,  sono riusciti a scovarli grazie alle telecamere di videosorveglianza che hanno ripreso i loro movimenti. Le indagini sono iniziate proprio dopo aver visionato il video di un furto commesso ai danni di un gruppo di turisti americani in visita alle catacombe lo scorso mese di giugno. Oltre all’azione dei malviventi, e’ stato immortalato il tatuaggio della ragazza, che in quell’occasione faceva da palo, e l’auto con targa straniera sulla quale viaggiavano per mettere a segno i furti. I ladri sono stati bloccati dai militari  proprio mentre stavano per entrare in azione nel parcheggio  dell’Appia Antica.

1 Comment

  1. Questi sono i campi rom dove si fanno le festicciole politiche di integrazione a uso delle telecamere in via Mitolo hanno fatto morire il progetto di un parco con percorso ciclistico e gli hanno messo pure una fontanella per farli abbeverare nel frattempo la citta soffoca nella diossina e subisce le razzie di questa gente.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *