Armi ed esplosivo

I carabinieri hanno identificato i due complici dell’uomo arrestato lo scorso febbraio a Fiumicino:  nella sua abitazione i militari trovarono 20 chili di esplosivo, due pistole e numerose munizioni.  Le indagini hanno permesso di risalire ai “compari”:  i tre avevano commesso  alcune rapine ai danni di distributori di carburanti nella zona dei castelli.  Dovranno rispondere anche di lesioni personali, detenzione e porto abusivo di armi da sparo.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *