Furto di abbonamenti

  Un vero professionista del furto quello arrestato ieri pomeriggio dagli agenti del commissariato Fiumicino all’interno del centro commerciale “Da Vinci”. Il  giovane romeno era stato notato dai dipendenti di un negozio di elettronica mentre estraeva dalle confezioni 12 abbonamenti della playstation. 15 minuti più tardi, gli stessi dipendenti hanno visto l’uomo che recuperava il bottino precedentemente occultato dal complice. A questo punto i dipendenti dello store non hanno esitato a fermare il ragazzo e a chiamare la polizia. E’ stato trovato in possesso di un dispositivo che inibisce il funzionamento del sistema...

Cane salvato  

Ieri un cane e’ caduto nel porto canale nei pressi della darsena, a Fiumicino. L’animale e’ stato notato da un passante che non ha esitato a dare l’allarme. Sul posto si sono recati i sommozzatori dei vigili del fuoco. Uno di loro e’ entrato in acqua, ha raggiunto il cagnolino, lo ha imbragato con l’attrezzatura necessaria e lo ha messo in salvo. Ora e’ stato affidato al...

Meccanico punito  

Pensava di farla franca abbandonando rifiuti speciali nei contenitori della raccolta differenziata. Le guardie ambientali di Ardea hanno multato un meccanico per aver scaricato diverse latte di olio esausto, stracci sporchi, parti di motore e di pneumatici all’interno di un contenitore. Dopo aver avvistato lo scempio, i volontari hanno effettuato una serie di controlli riuscendo cosi’ a risalire all’identita’ del titolare dell’autofficina. L’uomo era gia’ noto per altri illeciti...

Sequestro appartamenti

Nell’ambito dell’attività di controllo del territorio la polizia locale ha sequestrato 26 appartamenti nel quartiere sedici pini, a Pomezia. Le case sarebbero state realizzate trasformando strutture con finalità ricettive, in civili abitazioni. “Per troppo tempo – dichiara il sindaco Fabio Fucci – la nostra città è stata preda di costruttori senza scrupoli, che hanno deturpato il territorio e truffato i residenti. Oggi il comune lavora al monitoraggio costante di Pomezia, a tutela della cittadinanza e a garanzia del benessere...

Preside condannato

La corte dei conti ha confermato la sentenza di condanna nei confronti di Riccardo Agresti, ex-preside della scuola “Don Lorenzo Milani” di Cerveteri.  Dal 2006 al 2008, agresti concesse il totale esonero dall’attivita’ scolastica a un’insegnante, nominata sua vicaria.  Visto il numero limitato di classi, secondo i giudici poteva essere concesso solo l’esonero parziale, risparmiando cosi’ sulla spesa per le sostituzioni.  Il dirigente dovra’ risarcire il ministero per una somma pari a 8mila...